COSA VEDERE


Orvieto

ORVIETO: Aggrappata a un ripiano tufaceo troviamo Orvieto che appare come un'isola bella in un mare scomparso; le origini risalgono al IX sec. A.C., quando gli etruschi abitarono le grotte scavate sotto la città. Famosissimo in tutto il mondo, il duecentesco Duomo di Santa Maria Assunta in Cielo, è una delle massime espressioni dell'arte italiana, la cui facciata, disegnata da Lorenzo Maitani, è un gigantesco trittico intriso di prodigi scultorei e mosaici policromi di eccezionale bellezza. Oltre ai Palazzi imponenti che attorniano il Duomo, il luogo simbolo più famoso di Orvieto è il Pozzo di San Patrizio, singolare opera di ingegneria idraulica progettato da Antonio Sangallo il Giovane, voluta da Papa Clemente VII nel 1527 per approvvigionare d'acqua la Rocca in caso di guerra. L'enorme pozzo scende fino a 62 m. di profondità e consta di due scalinate elicoidali in salita e in discesa. Nel sottosuolo di Orvieto si cela un incredibile labirinto di gallerie, cisterne, pozzi e caverne che conservano i ricordi degli antichi abitanti della città. Percorsi guidati ci permettono di viaggiare nel passato e apprezzare questa realtà sotterranea.
 

TodiTODI: Todi, protetta da due cerchie murarie e adagiata sopra un colle, appare come una rocca inespugnabile. Vale la pena inerpicarsi per le strette viuzze del centro storico per scoprire le sue bellezze, la maggior parte delle quali sono concentrate nella centrale Piazza del Popolo.






Bolsena

BOLSENA: Bolsena è un comune di 4.240 abitanti della provincia di Viterbo. Dista da Viterbo circa 30 Km. La sera del 23 luglio si svolge la Sacra rappresentazione dei Misteri di Santa Cristina: alcuni quadri viventi, detti Misteri, vengono allestiti per ricordare le sofferenze della santa bambina. La processione con la statua di Santa Cristina sosta davanti a ciascuna rappresentazione, percorrendo la strada dalla Basilica fino alla Chiesa del Santissimo Salvatore. A Bolsena sono custodite le sacre pietre, di cui una è sempre esposta alla venerazione dei fedeli.
 


Terni

TERNI: Terni è un comune di 111.478 abitanti, capoluogo della provincia di Terni, 41° comune italiano per popolazione Città ad elevato tasso di sviluppo industriale sin dal XIX secolo, ha subito pesanti bombardamenti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, che però non le hanno impedito di rimanere uno dei fulcri dell'economia dell'Umbria. Terni è anche nota come la "Città degli Innamorati", dato che San Valentino ne fu vescovo.
 


Cascata delle Marmore

LA CASCATA DELLE MARMORE: A pochi chilometri da Amelia troviamo la Cascata delle Marmore, la più alta d'Europa, ideata nel 271 A.C. dal console Manlio Curio Dentato per bonificare la piana reatina, essa rappresenta uno degli spettacoli naturali più entusiasmanti, l'acqua precipita da 160 m. dividendosi in tre salti. Gli sport praticati in quest'area sono prevalentemente acquatici rafting, canottaggio, hidrospeed e il torrentismo.
 


Civita di Bagnoregio

CIVITA DI BAGNOREGIO: Storia, arte, cultura e tradizioni, sono i requisiti fondamentali di un territorio che sembra quasi essere fermato in un passato ricco di avvenimenti.  Civita di Bagnoregio è un esempio di meraviglia unico nel suo genere. Unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte, la "Città che Muore", ormai da tempo così chiamata a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo, racchiude un ciuffo di case medioevali ed una popolazione di pochissime famiglie. Appoggiata dolcemente su un cucuzzolo, la cittadina sovrasta imperiosamente l'immensa vallata sottostante, offrendo così al turista un incantevole e indimenticabile scenario. 

 

Civitella del LagoCIVITELLA DEL LAGO

Civitella del Lago è un paese situato a 3 Km dall'azienda agrituristica e offre uno splendido panorama sul Lago di Corbara e sulla valle del fiume Tevere.

 
/